La biciclettina celeste [di Alessio Alessandrini] di Sismondi Editore

€ 12,00

Descrizione

La biciclettina celeste era quella che il protagonista usava quand’era bambino: negli anni ’50, quando cercava di aggirare con gli espedienti più fantasiosi il rigido puritanesimo di allora.

Non c’era ancora l’educazione sessuale nella scuola, e bisognava arrangiarsi per scoprire, non senza rischi e disavventure, in cosa consistesse l’altra metà del cielo.

Il piccolo ricercatore attuava con metodo e tenacia le sue inconfessate esplorazioni, a mezzo tra una disarmante innocenza ed una perdonabile malizia, e l’autore le narra in prima persona con una partecipazione venata di umorismo e di ironia. Aleggia nelle pagine un sorriso leggero e divertito che può diventare a tratti malinconico e nostalgico. Lungo questo viaggio l’infanzia si rivela non essere solo luogo di svagata serenità, ma anche radice di sentimenti perduranti, di convinzioni, di piccoli rimorsi, di affetti perduti, di predilezioni, di incontri decisivi, di aspettazioni deluse, di consapevoli amarezze. Quello che si è provato da bambini si dimentica forse, ma non si cancella. Così la rocambolesca autoeducazione del protagonista diventa pretesto e strumento per sondare il carattere e il sapore di un’epoca, nei suoi risvolti familiari, sociali, religiosi, culturali e politici, visti e giudicati da un bambino ma ricordati e raccontati da un adulto.

In copertina:

Renzo Codognotto, “Ragazza con i tulipani”,

1986, proprietà dell’autore.